Il mio contatto
Seleziona luogo

Dopo aver selezionato il codice postale e la categoria di prodotto, vi indicheremo immediatamente la persona di riferimento per la vostra zona.

drylin® - Rotolamento? No, scorrimento!

drylin® è una gamma di prodotti con elementi di scorrimento autolubrificanti ed esenti da manutenzione in quattro diverse categorie principali. La gamma è completata da unità lineari con vite o con cinghia dentata.
Oltre a non richiedere manutenzione assicurano robustezza e resistenza a sporco, acqua, agenti chimici, calore o urti.

Movimenti lineari in sostituzione di quelli di rotolamento

 
Vantaggi

assenza di manutenzione

funzionamento a secco

insensibilità a sporco, polvere e umidità

riduzione di peso

per applicazioni con corsa breve

autolubrificazione

silenziosità

resistenza all'usura

resistenza alla corrosione

resistenza a urti e vibrazioni

bassi coefficienti d'attrito

elevata resistenza ai carichi statici

uso a velocità e accelerazioni elevate

basso magnetismo

(video in tedesco)

 

In sostituzione del movimento su sfere (a sinistra): scorrimenti in plastica esenti da lubrificazione (a destra)

 
Distribuzione del carico ottimale

drylin® - i sistemi lineari funzionano con pattini di scorrimento a differenza dei sistemi a ricircolo di sfere. Ciò si traduce in una maggiore superficie di contatto con il contropezzo di scorrimento e quindi minore pressione specifica. I vantaggi sono:

possibilità di utilizzo di alberi non temprati

possibilità di accoppiamento a perni non metallici

riduzione drastica dei bloccaggi

 
Più materiali utilizzabili per alberi e profili

Grazie all'ampia distribuzione del carico sulla superficie dei cuscinetti lineari drylin® rispetto ai cuscinetti a sfera, è possibile utilizzare anche materiali più morbidi per gli alberi. Possono essere impiegati perciò alberi in alluminio rivestito, in grado di offrire i migliori coefficienti di attrito e usura, alberi in fibra di carbonio, di peso molto ridotto, o alberi in acciaio inossidabile, per la resistenza agli agenti chimici Naturalmente è possibile anche utilizzare alberi in acciaio rinforzato e acciaio inossidabile, oltre che cromati.

Resistenza a sporco, polvere e umidità - a sinistra drylin®, a destra un confronto con guide a ricircolo di sfere

 
Funzionamento a secco senza lubrificazione

I sistemi lineari drylin® sono progettati per il funzionamento a secco. Questo protegge le applicazioni sono quindi protette da grasso e olio, ed è possibile l'utilizzo anche in presenza di sporco e sabbia. Le particelle estranee vengono respinte dalla superficie di contatto dal movimento stesso. Durante il movimento, gli elementi di scorrimento generano un effetto autopulente sul contropezzo di scorrimento, e l'area di contatto rimane pulita.

 
Silenziosità

Anche la silenziosità di funzionamento è dovuta alle differenze tra strisciamento e rotolamento. Non essendoci alcun contatto metallico tra sfere e superfici temprate che potrebbe essere causa di rumorosità, il movimento risulta estremamente silenzioso. Il movimento di scorrimento è estremamente silenzioso, il rumore udibile minimo.

Giunto del profilo

 
Lunghezze massime della corsa

L'allineamento delle guide (congiunzione) non è complicato per le guide lineari drylin®. I profili di guida sono leggermente smussati, allineati e poi sistemati semplicemente uno dietro l'altro. La scanalatura risultante dalle congiunture può essere superata dall'elemento di scorrimento senza alcun problema. Grazie ai cuscinetti lineari drylin® è impossibile che una sfera o un rullo si incastrino. In questo modo è possibile realizzare corse di lunghezze superiori ai 20 metri. Il montaggio è facilitato dall'indicazione specifica dei giunti fornita in fabbrica.

 
Velocità e accelerazioni permesse

I sistemi lineari drylin® sono progettati per il funzionamento senza sfere o parti in scorrimento. Questo rende il sistema indipendente dalla massa inerziale e impiegabile a velocità fino a 10m/s e ad accelerazioni fino a 100G. I sistemi lineari drylin® sono utilizzabili in applicazioni per numerosi cicli con bassi carichi. L'impiego di perni in alluminio anodizzato duro riduce il coefficiente d'attrito e permette l'impiego a temperature più elevate grazie all'alta conducibilità termica. Sono possibili per esempio applicazioni con corse brevi ed elevate frequenze.
La massima velocità superficiale dipende dal carico sui cuscinetti. Con carichi più bassi sono possibili velocità più elevate. Più importante della massima velocità raggiunta, è la velocità media in un certo periodo di tempo, perché ha più influenza sul riscaldamento del sistema. In caso di interruzioni tra un ciclo e l'altro, la massima velocità media, che è raggiunta solitamente in un periodo di 10 - 30 minuti, è decisiva.

conducibilità termica [W/m x K]
alluminio 235
Acciaio non temprato 48-58
Acciaio temprato 15
Tabella 01: conducibilità termica
 
Velocità media= Distanza per ciclo [m] / tempo tot. di ciclo [sec]

Applicazione in condizioni di lavoro estreme offshore

 
Resistenza alla corrosione

Grazie al ridotto assorbimento di umidità, iglidur® J, J200 e X sono ideali anche in applicazioni immerse. L'utilizzo di alberi in acciaio inossidabile o alluminio anodizzato garantisce sistemi di scorrimento resistenti alla corrosione. L'alluminio anodizzato è resistente alle sostanze chimicamente neutre con pH da 2 a 7.
 
Per applicazioni speciali si consigliano test specifici per i campioni rivestiti in alluminio e dedicati all'applicazione specifica.

Impianto di imbottigliamento Krones AG, Rosenheim

 
Resistenza chimica

iglidur® J è resistente ad acidi deboli, alcali diluiti, carburanti e a tutti i tipi di lubrificanti. Lavaggi industriali intensivi con detergenti commerciali standard, anche per il settore alimentare, non rappresentano un problema per le guide.
 
Per applicazioni con agenti chimici aggressivi, si consiglia l'utilizzo di manicotti drylin® R con lamine di scorrimento in iglidur® X.
 
La resistenza dei sistemi di scorrimento lineare è strettamente correlata al contropezzo utilizzato. Sono disponibili anche elementi in acciaio inossidabile in lega speciale resistente agli agenti chimici, ad esempio X105 CrMo 17 (1.4125), in alternativa si utilizzano acciai AISI teneri (ad es. 1.4571).

iglidur® X in uso ad alte temperature, in una fonderia

 
Temperature di esercizio

Gli elementi di scorrimento in iglidur® J e J200 sono utilizzabili nel campo di temperatura da -40 a +90°C. Applicazioni con alberi e/o profili in alluminio, grazie all'elevata conducibilità termica, sono in grado di resistere a carichi e velocità elevate. Gli elementi di scorrimento in iglidur® X sono utilizzabili nel campo di temperatura da -100°C a +250°C.

Autolubrificante e insensibile alla sporcizia

 

Utilizzo in ambienti sporchi
Sono possibili anche applicazioni in presenza di sporcizia o polvere. Le particelle estranee vengono respinte dalla superficie di contatto dal movimento stesso. Le guarnizioni possono essere deliberatamente eliminate grazie al funzionamento a secco. La polvere e lo sporco non si appiccicano al grasso o all'olio.
 
Superfici anodizzate
Le superfici anodizzate sono caratterizzate da ottime proprietà anti-usura, da alta resistenza agli agenti chimici e da un elevato grado di durezza. Si tratta di una superficie tecnica, non decorativa. Le variazioni cromatiche e le leggere crepe non possono essere evitate per motivi legati alla produzione, ma non influenzano la resistenza, il comportamento contro la corrosione o le proprietà di scorrimento. Le superfici tagliate e rilavorate non sono rivestite.

Autolubrificante e pulito

 

Utilizzo in presenza di trucioli di legno